Giornata Internazionale per i Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

Data: 18/12/2016 Inserito da: 
Giornata Internazionale per i Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

Si sono concluse sabato 10 dicembre, presso il Cinema Teatro Italia, le attività di incontro, condivisione e riflessione sul tema dei diritti, programmate per celebrare le ricorrenze del 20 Novembre – Giornata Internazionale per i Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza  –  e del 10 dicembre  –  Giornata Mondiale dei Diritti Umani. 

Le attività hanno coinvolto gli alunni a partire dall’incontro con la referente provinciale UNICEF  - dott.ssa Maria Errico, nell’ambito del Progetto Legalità, sul tema “Il diritto ad avere tutti gli stessi diritti”:  un’occasione per ‘vivere’, attraverso l’ascolto,  storie di infanzia e di diritti negati, per approfondire la conoscenza di quelle complesse realtà attuali e di quei luoghi  che vedono l’UNICEF, istituita dall’Assemblea Generale dell’ONU nel 1946,  impegnata in progetti di volontariato di grande valore  concreto, ma anche simbolico.

Altrettanto stimolante e vivo è stato l’incontro – dibattito conclusivo del percorso, coordinato dai referenti di AMNESTY INTERNATIONAL  e  promosso nell’ambito del Progetto Solidarietà e Volontariato che,  sabato 10 dicembre,  ha seguito  la proiezione del film “Il sole dentro”, di Paolo Bianchini -  regista e ambasciatore dell'Unicef.  Il lungometraggio,  riconosciuto come "film di interesse culturale" da parte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, e ‘premiato’ da numerosi patrocini (UNICEFSave the ChildrenComunità di Sant'EgidioFIGC e Agiscuola, Ministère de la culture et du Patrimoine – Guinea) e riconoscimenti (Premio Festival di Giffoni 2012, nella Sezione Italiana di Amnesty International), ha coinvolto, con la sua capacità di racconto, gli alunni di tutte le classi, i quali spontaneamente, al  termine della proiezione, hanno rivolto le loro domande ai responsabili di Amnesty International o hanno voluto  condividere, con i loro compagni, esperienze personali o riflessioni sulla vicenda che ha ispirato il film:   la tragica storia dei due adolescenti guineani, Yaguine Koita e Fodè Tounkara, che il 28 luglio del 1999, furono trovati senza vita, nascosti nel vano carrello di un Airbus 300, nella vana speranza di raggiungere Bruxelles, con in tasca una lettera da consegnare “alle loro Eccellenze, i membri responsabili dell´Europa“ -  una richiesta di aiuto  per avere scuole, cibo e cure per il loro Paese.  La vicenda reale dei due giovani guineiani nel film incrocia la storia di invenzione, ma altrettanto realistica,  dei due protagonisti, Rocco e Thabo, vittime del traffico dei baby – calciatori, che percorrono il loro avventuroso viaggio al contrario, dall’Europa verso l’Africa,  lungo ‘il sentiero delle scarpe’: tanti sono stati i temi che gli alunni hanno potuto affrontare dopo il film ‘attingendo’ all’esperienza diretta dei responsabili di AMNESTY INTERNATIONAL, dalla sua fondazione impegnata nella difesa dei diritti umani e Premio Nobel per la Pace nel 1977, per l'attività di "difesa della dignità umana contro la tortura, la violenza e la degradazione".



Ricerca

Articoli Recenti:

  • 14/01/2019 Corso di formazione base " Viva Sofia"
    Salvare una vita è un evento straordinario che deve interessare per la sua importanza e gravità non solo gli adulti ma anche i bambini. ...
  • 10/01/2019 Il Plesso Andersen
    Il Plesso Andersen inaugura le festività natalizie con la giornata dedicata alle pettole sotto la guida delle mani sapienti di mamme e nonne che ...
  • 02/01/2019 Outdoor School Open day
    8 gennaio 2019 ore 16,30 Laboratori - info orientativi studenti e famiglieLe scuole si presentano...