La differenza la faranno i bambini e i loro … mitici contenitori!

Data: 03/12/2017 Inserito da: 
La differenza la faranno i bambini  e i loro … mitici contenitori!

Entra nel vivo il progetto di Raccolta Differenziata “Differenziando…ci differenziamo”, nato in collaborazione con l’Azienda Monteco nell’ambito del percorso trasversale d’Istituto “Ambiente e Sostenibilità”, per promuovere, fra gli alunni delle classi seconde di Scuola Primaria del Primo Istituto Comprensivo, le buone pratiche di una corretta gestione dei rifiuti, che permetta di riciclare i materiali adatti al recupero e di smaltire nel modo più adeguato la quota restante.
Dopo l’incontro di formazione dello scorso 6 novembre 2017 - in cui la referente dell’Azienda Monteco, dott.ssa Martina Morciano, aveva fornito indicazioni utili e consigli pratici per una corretta raccolta finalizzata alla riduzione della quantità di rifiuti prodotti in ambito scolastico - tutte le classi si sono messe all’opera in vista delle giornate di raccolta.
Guidati dall’inesauribile creatività delle loro insegnanti e animati dall’entusiasmo e dalla voglia di fare propri della fanciullezza, i bambini di tutte le classi seconde hanno ridato forme e colori ai contenitori collocati all'interno dell'aula e destinati ad accogliere  carta e plastica.
Non dev’essere parso vero a scatoloni grigi e senz’anima potersi ritrovare colorati e pieni di vita nella  grande casa dei bambini, dove non entri se non hai qualcosa di speciale da raccontare.
 E chissà come si saranno sentiti i fortunati contenitori della classe II B, dove sono bastati forbici, pennelli, matite e colori e la prodigiosa immaginazione dei bambini, per vedersi trasformare in redivive figure mitologiche: Atena e Sileno.
Ispirati dai racconti ascoltati in classe sulla vita e le gesta di cotante divinità, i bambini hanno ribattezzato Atena il recipiente destinato alla raccolta della plastica, in omaggio alla dea greca della ragione, della arti, della letteratura e della filosofia, del commercio e dell'industria e tanto altro ancora. Il multiforme ingegno della dea è divenuto evidentemente l’emblema della capacità di ripensare il riuso della plastica, utile a ridurre il consumo di energia e a combattere l’inarrestabile inquinamento.
Sileno, invece, in memoria del saggio dio degli alberi, è stato appellato il contenitore della carta. Chiaro in questo caso il riferimento ai boschi e al legno donde si ricava la carta e la necessità di ridurne il consumo – scegliendo materiali in carta riciclata- al fine di contrastare il disboscamento e la deforestazione e il conseguente dissesto idrogeologico del territorio.
Con i loro supercontenitori i piccoli studenti sono ora pronti a raccogliere una delle sfide più difficili del nostro tempo, qual è quella di imparare e diffondere le buone pratiche quotidiane per una corretta gestione differenziata dei rifiuti.
 Non provino gli adulti avidi e corrotti a vanificare l’impegno civile dei bambini, dovranno vedersela altrimenti con i temibili dei dell’Olimpo!
 



Ricerca

Articoli Recenti:

  • 19/03/2019 "Il ritratto di Papà"
    Mostra d’arte dei bambini della 3^B della scuola Primaria del Primo Comprensivo, dedicata alla festa del papà  e realizzata con materiale ...
  • 06/03/2019 Azione disseminazione
    Azione di disseminazione Progetto PON FSE 10.1.6A FSE PON-PU-2019-9...
  • 05/03/2019 Carnevale nei plessi dell'Infanzia
    Carnevale è la festa più allegra dell'anno. Sembra una festa creata apposta per i bambini, che da sempre amano travestirsi e mascherarsi ...